2017: una chiusura col botto

Fragranze straordinarie e fuori dal comune hanno caratterizzato gli ultimi lanci del 2017 nel settore profumeria con le grandi case di moda che hanno lanciato edt nuovi e accattivanti. Partiamo dal neonato prodotto della maison Gucci con il lancio del nuovo Gucci Bloom, una fragranza fiorita orientale dove la parte di corpo è costituita da due tra i fiori più sensuali e intensi: la tuberosa e il gelsomino. Inoltre, a completare il bouquet fiorito della composizione è stato utilizzato per la prima volta il Rangoon Creeper, pianta originaria dell’India meridionale dal delicato aroma chypre-orientale, famosa per i suoi giochi di colore: passaggi dal bianco al rosa a seconda delle stagioni, per aprirsi poi a un rosso intenso durante il periodo della fioritura. La sapiente firma sulla composizione è quella del celebre naso Alberto Morillas, maestro di edt senza tempo come Acqua di Giò di Giorgio Armani e stimatissimo professionista nel settore della creazioni di profumi per le case di alta moda.

Un’altra fragranza di sicuro impatto, da poco in commercio, è Nuit e Confidence di Annick Goutal, una profumazione che ci rimanda alla Parigi di fine ‘800, con le atmosfere di Montmartre e i caffè letterari, un’apertura di agrumi freschi e pungenti accompagnati a note speziate, che preparano all’avvento delle sensuali note di olibano che twistate con vaniglia e fava tonka, danno alla composizione un carico di sensualità e mistero incredibili, oltre a un’eleganza notturna tipica della metropoli parigina, sottolineata anche dalla confezione sfarzosa color indaco.

Dopo due firme come Gucci e Goutal, è d’obbligo citare l’uscita dell’ennesima variante della Petite Robe Noire di Guerlain – Black Perfecto, un’anima più dark e una storia rock fin dalle prime note del bouquet rosa-gelsomino più effluvi di mandorla e cuoio, una creazione realizzata e ispirata al mito di James Dean, bello e maledetto: borchie e giubbotti in pelle re-interpretati in chiave femminile dalla sapiente firma olfattiva di Thierry Wasser.

di L.Ilorini, cosmetologo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here