Nuovo attivo contro i raggi UVB

nuovo attivoRecentemente è apparsa online una ricerca koreana incentrata sulle proprietà cosmetiche di una specie di Sorbo tipica dell’areale tibetano e cinese, il Sorbus commixta. Si tratta di una pianta utilizzata da sempre in Medicina Tradizionale Cinese per il trattamento di fastidi della alte vie aeree, come tosse, asma e patologie bronchiali.
Lo studio si è però concentrato sulla capacità di questa pianta di contrastare il fotoinvecchiamento cutaneo e, in particolare, del suo estratto in etanolo dei ramoscelli. Lo studio è stato condotto su fibroblasti del derma umani.
I ricercatori hanno indagato per capire come questo estratto potesse ridurre i livelli di metalloproteinasi indotte dai raggi UVB nella cute. I risultati sono interessanti: l’estratto di sorbo si è infatti dimostrato attivo nel ridurre vari tipi di metallo proteinasi, oltre che di ridurre la produzione di sostanze reattive all’ossigeno nelle cellule, agendo quindi come anti-ossidante. L’estratto si è dimostrato capace anche di down regolare l’espressione del proto-oncogene c-Fos. Come sottolineato dai ricercatori, questi dati suggeriscono che l’estratto di ramoscelli di Sorbo commixta possa essere utilizzato come agente anti-fotoinvecchiamento.
Song Hua Xuan, Young Min Park et al. Suppression of UVB-mediated Matrix Metalloproteinase Generation by Sorbus commixta Twig Extract in Human Dermal Fibroblasts. Photocemistry and Photobiology. novembre 2017. Doi: 10.1111/php.12868

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29164624

di S. Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here