Cina: servono 5 anni per eliminare i test animali

Recentemente la Cina ha fatto notevoli passi avanti nell’apertura ai test alternativi alle sperimentazioni animali in ambito cosmetico. Ciò nonostante sembra che le carenze nelle infrastrutture e nelle capacità tecniche dell’industria cinese richiederanno almeno 5 anni per completare il percorso. Un limite, per esempio, è che la Cina non è certa che i test alternativi si possano usare per testare le sostanze botaniche, la cui richiesta in ambito cosmetico sta crescendo sempre più. Un altro problema sta nella definizione stessa di cosmetico data nelle Linee Guida sui test alternativi dell’OCSE, che non coincide con quella cinese.

Sempre parlando della Linee Guida dell’OCSE, inoltre, bisogna considerare che i 4 modelli di cute e i 2 modelli di cornea approvati portano la firma di aziende di oltreoceano e non possono essere usati in Cina senza una spesa economica, a parte un tipo che può essere prodotto e venduto in questo Stato. L’aspetto economico, secondo le analisi, sarà quindi un ulteriore motivo di ritardo.

Allo stesso tempo, la Cina sta investendo molti soldi nella costruzione di nuovi laboratori e nel training dei propri scienziati. Recentemente inoltre è stato fondato il China Working Group for the Validation of Alternative Methods, il cui compito è proprio migliorare la validazione e l’uso di questi test animal free: il gruppo di lavoro ha già approvato un metodo per la fototossicità e uno per la corrosione cutanea. A conferma dell’intento della Cina di ridurre drasticamente i test animali entro i suoi confini, vi è anche una recente notizia che riguarda le scienze della vita: lo scorso 18 ottobre il China Rural Technology Development Centre (CRTDC) del Ministero cinese delle Scienze e della Tecnologia ha sottoscritto una collaborazione con l’inglese NC3Rs per promuovere l’innovazione tecnologica e scientifica necessaria per attuare le 3R anche nell’ambito delle Scienze della Vita.

http://iivs.org/2018/10/17/five-years-to-stop-animal-testing-china/

https://www.nc3rs.org.uk/news/new-uk-and-china-cooperation-reducing-laboratory-animal-use

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here