Evonik investe in Numafern, spin-off specializzata in peptidi

Evonik Industries, Numaferm Düsseldorf, Philipp Bürling, Dr. Christian Schwarz

Il dipartimento Venture Capital di Evonik ha recentemente acquisito quote minoritarie in Numafern, start up biotecnologica tedesca nata come spin-off dell’Università Heine di Dusseldorf che ha innovato il metodo di produzione dei peptidi. Molti investitori, tra cui Evonik, hanno creduto nel progetto Numafern, tanto che la start up ha già raccolto un milione di euro digitali.

I peptidi sono molecole estremamente interessanti per versatilità e azione specifica, applicabili in svariati ambiti (cosmetico, farmaceutico, medico e nutrizionale) ma ancora poco sfruttati a causa degli alti costi di industrializzazione e delle basse performances.

Evonik è interessata già da tempo ai peptidi essendo presente in tutti gli ambiti di applicazione di tali molecole, tanto che ha creato un dipartimento interno specializzato dal nome Health & Care and Specialty Additives.

I fondatori di Numafern, Philipp Bürling e Christian Schwarz  hanno brevettato una piattaforma tecnologica che permette la produzione biotecnologica industrializzabile di peptidi, riducendone i costi e migliorandone le prestazioni. La tecnologia è in grado di realizzare la maggior parte dei peptidi e aprirà nuovi scenari di commercializzazione e applicazione degli stessi nel prossimo futuro. Christian Schwarz, co-founder e managing director di Numaferm, intende utilizzare il capitale sin qui raccolto per portare a termine lo sviluppo tecnologico della piattaforma e introdurre i primi prodotti sul mercato. “Evonik per noi rappresenta un investitore strategico, dalla profonda esperienza nello sviluppo di tecnologie innovative e in grado di intercettare nuovi mercati”.

Lo spin-off Numafern, rappresenta solo uno degli investimenti in innovazione di Evonik: il gruppo infatti possiede già quote di 11 start up e 11 fondi. Il programma di investimento del gruppo per i prossimi anni è pari si aggira intorno ai €100 milioni e le aree geografiche di interesse sono Europa, Asia e Stati Uniti.

di D.Storni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here