Fragranze nel mondo hair care professionale

Siamo sempre abituati a pensare ai profumi, come elementi sinuosi e astratti da spruzzare sulla propria pelle in diverse occasioni, ma la miriade di prodotti finiti in cui le essenze rientrano è veramente molto vasta nel mondo cosmetico: dallo skin care classico al mondo del personal care, in cui occupano un ruolo di grande importanza i prodotti destinati al trattamento professionale dei capelli in saloni specializzati. Basi come i prodotti tinture sono molto ostiche per le fragranze al loro interno, sia per i livelli medi di pH che richiedono spesso profumazioni stabili a valori estremi come 11, sia per la necessità di andare a convivere con l’odore ammoniacale presente all’interno del prodotto.

Una fetta di mercato sempre più importante è quella occupata dalle tinture senza ammoniaca, seguendo un claim che rispetta i consumatori e profuma di green, ma la tintura ammoniacale rimane sempre un prodotto presente sul mercato e per coprire questa molecola malodorante si ricorre spesso a note fruttate, grazie alla loro forte volatilità e alla spiccata diffusività che permettono a note di natura esterea o aldeidica di coprire, almeno parzialmente il classico odore pungente dell’ammoniaca.

Un’altra tipologia di prodotti molto usata nel mondo del capello professionale sono le linee permanenti o semi-permanenti dove spesso il formulatore si trova nella posizione di dover coprire olfattivamente un malodore di natura solfurea, legato a cisteina oppure tioglicolati necessari all’interno del prodotto, e va ad agire utilizzando profumazioni a percentuali talvolta anche elevate.

In tal senso molto successo hanno le profumazioni fruttate twistate con note fiorite ricche, come la tuberosa o il gelsomino, oppure equilibrate con i fiori bianchi, spaziando dall’orchidea alla ninfea, che riescono a dare a una fragranza particolarmente pungente un feeling decisamente più ‘cosmeticò anche e soprattutto in fase di risciacquo del capello stesso, rendendo l’esperienza di lavaggio un sogno olfattivo a occhi chiusi.

di L.Ilorini, cosmetologo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here