Idrossiapatite (nano) nei prodotti cosmetici

nanotecnologieIn risposta alle preoccupazioni della Commissione Europea in merito al potenziale assorbimento e all’ingresso di nanoparticelle di idrossiapatite nelle cellule, quando utilizzate nei prodotti cosmetici per via orale, è stato richiesto al Comitato scientifico per la sicurezza dei consumatori (SCCS) di fornire una valutazione della sicurezza dell’idrossiapatite (nano).

Dopo aver effettuato una valutazione dettagliata dei dati forniti nelle pubblicazioni e nella letteratura scientifica, l’SCCS ha ritenuto che l’idrossiapatite a forma di ago (nano) fosse preoccupante a causa dei suoi potenziali effetti tossici, e ha dichiarato che non dovrebbe essere usata nei prodotti cosmetici.

In termini di altre forme di idrossiapatite (nano), le prove disponibili erano insufficienti per consentire di trarre conclusioni sulla sicurezza, quando utilizzate nei prodotti cosmetici per via orale fino a una concentrazione del 10%.

Regulatory Toxicology and Pharmacology (2018), 98, 274-275

 

di C. Lacapra e S. Rum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here