Liquirizia, una nuova moda profumata

Continuando sulla falsa riga dei trend che si sono affermati dal’inizio della stagione, anche quest’autunno è all’insegna del super-food, con un nuovo ingrediente sotto la lente di ingrandimento: la liquirizia, sempre più utilizzata nei cosmetici per le sue virtù benefiche e accompagnata da profumazioni che ne ricordano l’inconfondibile aroma.

La grande scoperta recente è stata l’isolamento di una molecola chiamata enoxolone proprio dall’estratto di liquirizia, una materia prima, che una volta estratta, è un grado di avere un’azione lenitiva immediata sulla cute lesa, permettendo ai cosmetici che la contengono in associazione all’estratto di liquirizia di vantare un importante claim a livello di prodotto finito; olfattivamente le molecole più utili per rendere l’odore della liquirizia sono rappresentate dall’anetolo, componente dell’olio essenziale di anice stellato, con un sentore leggermente più dolce rispetto alla ‘piccola cosa nerà ma alla base di numerose profumazioni fantasia basate sul concetto liquirizia, insieme a tracce di metilciclopentenolone, dagli effluvi leggermente più dolci e caramellati.

La principale criticità è stata quella di riuscire a preservare gli estratti di liquirizia e adattarli al nuovo regolamento Reach, vista la tipologia di mercato legata a piccoli produttori in aree extra europee, come nel caso di Uzbekistan, Cina, Kazakistan e Giappone, dove le legislazioni in ambito chimico sono differenti dalle indicazioni del Regolamento 1223/2009. Recentemente sul mercato l’azienda Locherber ha immesso una crema viso schiarente con estratti di cetriolo e liquirizia, dotata di proprietà energizzanti, schiarenti e protettiva: la profumazione era lievemente aromatica, con sentori di liquirizia a collegarsi con le note verdi e leggermente acquatiche, necessarie per rendere a meglio l’odore fresco e verdognolo del cetriolo.

L’estratto di liquirizia si sta sempre più diffondendo grazie alle sue indubbie proprietà e anche i grandi marchi del mondo cosmetico stanno lanciando sempre più concept e prodotti finiti legati all’universo liquirizia, una bella scoperta che può essere interpretata olfattivamente in svariati modi, grazie alla capacità di questa nota di unirsi senza problemi a sentori agrumati, marini e addirittura fruttati in alcuni casi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here