Una migliore alternativa a ZnO nano per i solari

solariIl mondo della cosmesi, e non solo, è sempre alla ricerca di sostanze attive in grado di amplificare gli effetti dei propri prodotti.
Con l’avvento delle nanotecnologie le possibilità in mano all’uomo sono notevolmente aumentate: recentemente questa branca della scienza ha dato origine a nuove particelle che sono composti di nanoparticelle, le MicNo.
Obiettivo di queste sostanze, mantenere i benefici che derivano dalla dimensione nano eliminando nel contempo gli effetti collaterali. Bene, tra le MicNo esiste anche il Mic-No-ZnO, potenziale ingrediente per i prodotti solari.

Un recente studio ne ha studiato le caratteristiche sottolineandone l’efficacia come schermo solare e una maggiore sicurezza rispetto alle nanoparticelle di ZnO, già in uso. La ricerca è stata condotta da un team turco in vitro, utilizzando la linea cellulare HaCaT.
I ricercatori hanno delineato i profili di citotossicità, genotossicità e fototossicità di questo materiale, trovandoli migliori dei corrispettivi dello ZnO: nel complesso Mic-No-ZnO mostra quindi una migliore biocompatibilità di ZnO nano.
Hatice Gença, Banu Barutca et al. Biocompatibility of designed MicNo-ZnO particles: Cytotoxicity, genotoxicity and phototoxicity in human skin keratinocyte cells. Toxicology in Vitro. Available online il 9 dicembre 2017. Doi: 10.1016/j.tiv.2017.12.004

di S.Somaré

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here