Nuova regolamentazione tecnica in Russia

Il regolamento tecnico sulla sicurezza dei prodotti cosmetici, adottato nel quadro dell’Unione Doganale tra Russia, Bielorussia e Kazakistan, che entrerà in vigore nel luglio del 2012, dovrebbe semplificare l’accesso al mercato russo, riducendo il numero dei documenti richiesti. Per i produttori di cosmetici, il regolamento tecnico TR TC 009/2011 ha il doppio vantaggio di armonizzare la normativa russa (nonché Bielorussa e Kazakistana) con la normativa in vigore nell’Unione Europea e di abolire il sistema duale per raggiungerela conformità. Inpratica, da luglio 2012, solo la dichiarazione di conformità al Regolamento Tecnico sarà richiesta per la maggior parte dei prodotti. Solo 13 categorie di prodotti continueranno a essere soggetti a registrazione: prodotti abbronzanti artificiali, sbiancanti della pelle, tatuaggi, prodotti per l’igiene personale, prodotti per la protezione contro i fattori produttivi nocivi; cosmetici per bambini, tinture per capelli e prodotti di alleggerimento; permanenti per capelli; prodotti contenenti nano-componenti, prodotti depilatori, peeling, prodotti per l’igiene dentale e orale contenente fluoro (a partire da una certa percentuale di fluoro) sbiancanti per denti (a partire da una certa percentuale di perossido di idrogeno) . Siala Dichiarazionesia i documenti d’immatricolazione saranno validi a tempo indeterminato e su tutto il territorio dell’Unione Doganale. Al contrario, le condizioni necessarie per ottenere i due documenti sono stati portati in linea con le condizioni più difficili, quelle che si applicano alle Registrazioni esistenti. Da notare che i prodotti che sono certificati secondo i requisiti del Regolamento Tecnico devono recare il marchio di conformità EAC dell’Unione Doganale, e non più il marchio russo Gost-R.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here