Oli naturali per la riparazione della barriera cutanea

Gli oli vegetali naturali sono comunemente usati come terapia topica in tutto il mondo e di solito sono facilmente accessibili e sono considerati opzioni relativamente economiche per la cura della pelle. Molti oli naturali possiedono composti specifici con proprietà antimicrobiche, antiossidanti, antinfiammatorie e anti-pruriginose, che li rendono interessanti trattamenti alternativi e complementari per dermatosi xerotiche e infiammatorie, spesso associate alla rottura della barriera cutanea. Le caratteristiche uniche, specifiche dei differenti oli sono importanti quando si considera il loro uso per la cura della pelle, e i rapporti diversi degli acidi grassi essenziali sono i principali fattori determinanti i benefici di riparazione della barriera.

Gli oli che presentano un quantitativo di acido linoleico superiore a quello di acido oleico possiedono un migliore potenziale di riparazione della barriera, mentre gli oli con elevate quantità di acido oleico irritante possono essere maggiormente dannosi per la funzione barriera cutanea.

Esistono diversi metodi di estrazione per gli oli, che comprendono la spremitura a freddo per la produzione di quelli non raffinati, la distillazione termica e chimica per la produzione di oli essenziali e l’aggiunta di varie sostanze chimiche per simulare un profumo specifico nella produzione di oli profumati: il metodo di lavorazione e raffinazione dell’olio è un fattore importante nella selezione dell’olio per la cura della pelle, e in tal senso la spremitura a freddo risulta essere il metodo preferito poiché è un processo privo di calore e sostanze chimiche che quindi preserva i lipidi benefici e limita i sottoprodotti irritanti.

Questa recensione riassume le prove raccolte in riferimento all’utilità degli oli vegetali naturali in dermatologia, in particolare nella riparazione della funzione della barriera naturale della cute, con particolare attenzione ad alcuni oli naturali, tra cui Olea europaea (olio d’oliva), Helianthus annus (olio di semi di girasole), Cocos nucifera (olio di cocco), Simmondsia chinesis (olio di jojoba), Avena sativa (olio di avena) e Argania spinosa (olio di argan).

Am J Clin Dermatol. 2018 Feb;19(1):103-117.

di C. Lacapra e S. Rum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here