PCPC sollecita il Congresso per modernizzare le leggi sui cosmetici

Confermando la necessità di rafforzare le protezioni esistenti per i consumatori americani, oggi PCPC esorta il Congresso a sostegno della legislazione per modernizzare le normative vigenti, garantire una maggiore trasparenza e dotarela US Foodand Drug Administration (FDA) di un quadro di supervisione per il XXI secolo. Il PCPC sta cercando di creare processi formali perla FDA affinché riveda le regole sulla sicurezza dei cosmetici su richiesta di tutti i soggetti pubblici e di gruppi di stakeholder. Pertanto, attraverso i suoi esperti, il PCPC ha offerto le seguenti indicazioni specifiche al Congresso per rafforzare la supervisione della FDA:
1) recepimento nella legislazione degli attuali programmi a livello di volontariato della FDA per la registrazione dei centri di produzione e l’elenco dei prodotti cosmetici e dei loro ingredienti;
2) richiesta di presentazione delle relazioni sulle reazioni avverse gravi e inattese
3). L’obbligo da parte dell’FDA di regolamenti che istituiscono Good Manufacturing Practices (GMP) per i prodotti cosmetici
4) Elaborazione di programmi per richiedere all’FDA di esaminare e determinare la sicurezza degli ingredienti cosmetici e dei costituenti insieme, con una forte imposizione dell’FDA
5) La richiesta di revisione della FDA di tutte le determinazioni del CIR in materia di sicurezza degli ingrediente cosmetici e di accettare o rifiutare tali determinazioni
6) Creazione da parte dell’FDA di una banca dati nazionale di regolamentazione dei cosmetici per l’uso da altre autorità dello Stato e del pubblico.
7) Una determinazione univoca del Congresso che, per quanto modernizzato, lo statuto modificato si applica in modo uniforme in tutto il Paese.
Lezlee Westine ha ribadito che l’industria cosmetica sostiene queste riforme importanti e incoraggia il Congresso ad agire su di loro. Difatti PCPC sta chiedendo una maggiore completezza della normativa obbligatoria attuale nell’interesse delle autorità di regolamentazione, dei produttori e dei consumatori che godranno di un grande beneficio per gli anni a venire.
L’obiettivo è sostenere la proposta di legge presentata dal deputato Leonard Lance nota come “Cosmetic Safety Amendments Act of 2012.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here