Test animali: buone notizie

Mentre l’Unione Europea si accinge a confermare per il prossimo marzo 2013 – senza nessuna ulteriore deroga, diversamente da quanto richiesto – lo stop all’importazione e alla vendita di tutti i prodotti cosmetici, per la cura personale e di prodotti per la casa testati su animali, buone notizie arrivano anche da India e Israele.
Infatti, anche per paese indiano è arrivato il momento di armonizzare le proprie norme sull’utilizzo di animali per i test con America ed Europa e il Bureau of Indian Standard (BSI) è al lavoro per rivedere l’IS 4011 relativo ai test di sicurezza dei cosmetici. Poiché per il mese di aprile è già prevista l’emanazione di una nuova normativa sulle registrazioni, tale data potrebbe essere l’occasione per includere il divieto. Inoltre, dall’inizio dell’anno in Israele è entrata in vigore la legge approvata nel 2010 dalla Knesset e che vieta l’importazione, la produzione e la vendita di articoli da toilette, cosmetici e detergenti testati sugli animali.
Tutte le iniziative sono state accolte favorevolmente sia dalla BUAV (British Union for the Abolition of Vivisection) che dall’ECEAE (European Coalition to End Animal Experiments).

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here