The queen of roses

dange roseIndossare un profumo per una donna è spesso sinonimo di seduzione ed eleganza, rappresenta il desiderio di sentirsi a proprio agio col proprio corpo e l’istinto irrefrenabile che qualcuno si volti, non rimanendo indifferente alla scia di profumo che si porta con sé.

Nessun fiore è forse in grado di suscitare questo genere di sentimenti più della rosa, lusso, opulenza ed eleganza coniugati in un fiore che ha fatto la storia della profumeria e un marchio storico della profumeria italiana come Blumarine, parte del gruppo Blufin, casa di moda nata a Capri nei primi anni ottanta, ha deciso di lanciare la sua nuova uscita ‘Dange Rose’ inserendo la rosa nella composizione, nel nome e anche utilizzando un packaging evocativo del bocciolo della rosa. Una composizione legnosa – floreale realizzata dal naso Pierre Costantin Gueros, dove le note olfattive di testa sono assolutamente affascinanti grazie alla ricerca di binomi olfattivi arditi e borderline, per esempio cercando di combinare note dalla forte impronta olfattiva, come il pepe rosa e la pera nashi, entrambe esaltate dalla presenza della rosa e da leggeri effluvi di basilico, nota più prettamente utilizzata nelle creazioni maschili ma che trova una forte ragione di presenza anche in edizione da donna e nel mondo degli unisex.

Nel corpo della composizione, oltre alla rosa già citata, vi è un bouquet di fiori bianchi con un ouverture di narciso e orchidea, resi ancora più delicati da un fondo molto discreto, in cui trovano spazio note come il legno sandalo e il legno cashmere, senza necessità di andare ad appesantire la composizione andando ad aggiungere note come la vaniglia, che sposterebbero la direzione olfattiva in sentieri opposti all’eleganza della rosa che traspare dalle prime sensazioni olfattive, una volta spruzzato il prodotto.

La rosa è ripresa nel packaging non solo con la forma del flacone ma anche grazie alla presenza di alcuni fiori oro rosa sull’anello che si trova a livello del collo della boccetta, che tradisce anche in questo caso una sensazione di lusso, eleganza e ricercatezza.

di L.Ilorini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here