Analisi di sette conservanti con cromatografia elettrocinetica micellare

Ricercatori cinesi hanno sviluppato un metodo di cromatografia elettrocinetica micellare, usando bromuro di cetil-trimetilammonio (CTAB) come surfattante cationico,accoppiato con la rivelazione UV–Vis, per la determinazione contemporanea di 7 agenti conservanti: metil-, etil-, propil- e butil-parabene e fenolo, fenossietanolo e resorcinolo. Il metodo ha previsto l’ottimizzazione del pH del tampone fosfato e delle concentrazioni di CTAB, etanolo e 2-idrossipropil-β-ciclodestrina (HP-β-CD).I conservanti sono stati efficacemente separati usando le condizioni ottimizzate trovate in 10 minuti a un voltaggio di −12.5 kV con il tampone fosfato 1.0 mM (pH 7.0) contenente 90 mM CTAB, 25 mM HP-β-CD ed etanolo 10% (v/v). Sono stati ottenuti recuperi soddisfacenti (84.1–103.0%), e altrettanto sono state la ripetibilità del tempo di migrazione (RSD <3.1%) e dell’area dei picchi (RSD <4.5%). I limiti di rivelazione dei conservanti sono risultati compresi tra 0.31 e 1.52 μg mL−1. Il metodo ottimizzato è stato applicato con successo alla determinazione simultanea dei conservanti citati, in 10 prodotti cosmetici presenti in commercio.

International Journal of Cosmetic Sciences. agosto 2013; 35 [4]:346–353

di S.Guenzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here