Componenti naturali nei filtri solari: formulazioni topiche con SPF

I filtri solari artificiali sono ampiamente utilizzati per proteggere la pelle dalle scottature, dal fotoinvecchiamento e dalla fotocarcinogenesi. Tuttavia, l’efficacia e la sicurezza della maggior parte dei componenti della protezione solare artificiale sono ostacolate dalla loro dubbia fotostabilità, tossicità e potenziali danni agli ecosistemi marini.

La selezione naturale e l’evoluzione hanno assicurato lo sviluppo, in piante e animali, di meccanismi protettivi efficaci contro gli effetti collaterali deleteri dello stress ossidativo e delle radiazioni ultraviolette (UV). Per questo motivo, gli antiossidanti naturali stanno attirando molta attenzione, anche se l’esatto meccanismo con cui i componenti naturali agiscono come molecole di protezione solare non è stato chiaramente stabilito. Tuttavia, è noto come il sistema π coniugato svolga un ruolo importante nella protezione del materiale genetico vitale all’interno dell’organismo. Rispetto ai filtri solari artificiali, quelli naturali caratterizzati da forti capacità di assorbimento dei raggi UV sono in gran parte limitati da un basso valore di estinzione specifico, e dalla più difficoltosa possibilità di diffondersi in applicazioni cosmetiche di protezione solare su larga scala.

Studi precedenti hanno documentato che i componenti naturali esercitano i loro effetti fotoprotettivi (come ad esempio il miglioramento dell’elasticità e dell’idratazione della pelle, della consistenza della pelle e delle rughe) attraverso i loro effetti antiossidanti e, in parallelo, attraverso la regolazione dell’infiammazione della pelle indotta dai raggi UV, limitando il deterioramento della barriera e l’invecchiamento.

Questa recensione si concentra sulle formulazioni topiche antiossidanti naturali caratterizzate da fattore di protezione solare (SPF). Lignina, melanina, silimarina e altri ingredienti sono stati aggiunti ai filtri solari naturali ad alta protezione solare senza filtri UV fisici o chimici.

Questo articolo fornisce anche un riferimento per l’adozione di nuove misure tecniche (estrazione di componenti ad elevato contenuto, modifica del tipo di soluzione, ottimizzazione della formulazione, applicazione della nanotecnologia ecc.), utili per progettare e preparare formulazioni di creme solari naturali equiparate alle formulazioni solari commerciali. Un’altra strategia utilizzata consiste nell’aggiungere antiossidanti naturali provenienti da piante, animali, microrganismi e organismi marini come ingredienti speciali utili x potenziare o modificare i valori di SPF. Sebbene siano stati stabiliti gli effetti fotoprotettivi dei componenti naturali, i loro potenziali effetti collaterali problematici non sono stati chiariti.

Biomed Pharmacother Feb;134:111161 (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here