Le proprietà antimicrobiche della lavanda

lavandaLa lavanda (Lavandula sp.) è una preziosa pianta produttrice di olio essenziale della famiglia delle Lamiaceae. Esistono 39 specie di lavanda, la maggior parte delle quali hanno origine mediterranea. Gli autori dello studio hanno determinato il contenuto degli estratti ottenuti da L. angustifolia tramite HPLC e GC, nonché l’effetto antimicrobico dell’olio essenziale. Lo studio è stato realizzato con i fiori secchi della pianta: alcuni fiori sono stati estratti e l’olio essenziale è stato distillato dalla parte restante. Gli acidi fenolici più abbondanti erano il caffeico, il rosmerico e il 4-idrossibenzoico. Nell’analisi GC sono stati determinati 31 diversi composti: il linalolo e l’acetato di linalile presentavano la più alta concentrazione. L’effetto antimicrobico è stato determinato contro i microrganismi più frequentemente riscontrati nei cosmetici: Candida albicans, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa, Aspergillus brasiliensis. L’olio essenziale ha mostrato di poter eliminare la contaminazione microbica nel giro di 14 giorni, suggerendo che, se incorporato in formulazioni cosmetiche, potrebbe sostituire gli additivi attualmente impiegati come preservanti.

Turgut et al., 2017. Journal of the Turkish Chemical Society, 4:1 283-298

di A.Bulgarelli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here