Il coriandolo (Coriandrum sativum L.) è una specie specifica della regione mediterranea che viene coltivata per diversi scopi, quali medicinali, cottura e cosmetici.

L’olio di semi di coriandolo è ampiamente utilizzato nei settori dell’alimentazione, della salute, della cosmetica, delle bevande analcoliche e del cioccolato in tutto il mondo.

L’olio essenziale di coriandolo, inoltre, è utilizzato tradizionalmente, anche dagli esseri umani, in termini di proprietà medicinali.

Il presente studio ha avuto lo scopo di indagare su alcune proprietà biochimiche e bioattive dei campioni di coriandolo, confrontando quattro diverse varietà provenienti dalla Turchia: Arslan, Gamze, Gurbuz, Erbaa.

Il più alto contenuto di greggio (COC) è stato calcolato per la specie coltivata a Gamze; inoltre, sono stati determinati nella coltivazione i contenuti più alti di calcio, magnesio, zolfo, rame e boro, mentre i valori più bassi erano per l’Arslan.

Una variazione significativa è stata osservata nel contenuto minerale dei campioni di sementi e di olio di semi. L’acido petroselinico è stato il principale acido grasso per tutte le coltivazioni di coriandolo e, infine, la più bassa attività antiradicalica è stata riscontrata nella coltivazone Erbaa. Questo studio rappresenta la prima relazione sulla biochimica e le proprietà bioattive delle quattro varietà di coriandolo provenienti dalla Turchia.

Industrial Crops and Products (2017), Ahead of Print

di Chiara Lacapra e Silvia Rum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here