Acido ferulico: utilizzo nelle formulazioni topiche

L’acido ferulico è un composto fenolico ampiamente distribuito nei monocotiledoni, che presenta numerose applicazioni, soprattutto nell’industria farmaceutica e dermocosmetica. Questo ingrediente presenta comprovate attività antiossidanti e antinfiammatorie, tra le altre, principalmente attribuite alla sua struttura molecolare.

Partendo dalla consapevolezza che il fattore che maggiormente conduce a gravi danni alla pelle come infiammazione, secchezza, rughe e cancro è rappresentato dall’esposizione alle radiazioni UV (responsabili di un aumento dei livelli di diverse specie radicaliche dell’ossigeno) l’obiettivo della presente revisione è stato quello di valutare l’applicazione dell’acido ferulico nelle formulazioni topiche, le tecnologie conosciute ed utilizzate per migliorarne biodisponibilità e stabilità, nonché ottenere un quadro più chiaro dei suoi effetti mediante studi in vivo e in vitro.

Sono state analizzate le pubblicazioni tecnologiche nei database WIPO, EPO, INPI e USPTO e le pubblicazioni scientifiche nei database PubMed, Web of Sciences e Science Direct, esplorando lo studio e l’applicazione di questo composto per paese e anno di pubblicazione. Le ricerche hanno mostrato che sia le analisi scientifiche che quelle tecnologiche presentano l’importanza e la tendenza nell’associazione dell’acido ferulico con altre vitamine e principi attivi; infatti, l’effetto sinergico conduce a migliori risultati. La presente indagine della letteratura mostra come l’acido ferulico possa presentare un’attività importante in diverse formulazioni per applicazione topica, e presenta stabilità e biodisponibilità migliorate quando combinato con nuove tecnologie e metodi, mostrando un percorso aperto per l’utilizzo nel trattamento di diversi disturbi della pelle.

Curr Pharm Des, 27(19):2289-2298 (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here