Il nuovo successo targato Jessica Simpson

Una storia profumata di successo a stelle e strisce si è arricchita di un nuovo entusiasmante capitolo: Fiend è il nome del nuovo lancio di Jessica Simpson, brand del mondo statunitense che si è aperta all’universo dei profumi nel 2004 uscendo sul mercato con numerose creazioni per l’universo femminile nel mondo del masstige e a prezzi decisamente abbordabili per i teenagers di tutte le latitudini.

Jessica Simpson ha realizzato le sue fragranze in collaborazione con numerosi nasi profumieri tra cui spiaccano Alexis Dadier, Celine Barel, Steve DeMercado, Cecile Hua e Marypierre Julien solo per citare i più noti del settore, cercando di innovare sempre con uscite di grande originalità e in perfetto stile statunitense con l’opulenza e l’impatto prepotente che le profumazioni made in USA hanno come caratteristica principale. Il neonato lancio Fiend si caratterizza per collocarsi nella famiglia olfattiva delle creazioni boisè e muschiate con decisi toni floreali che non possono essere trascurati; una fragranza d’altri tempi con una grande originalità ed immediatezza che la rendono decisamente appetibile ed interessante per le nuove generazioni. La grande aromaticità della composizione è subito ben evidente dalla presenza della salvia che domina la parte iniziale della composizione prima di lasciare spazio ad un tripudio floreale di iris, fiore nobile per tradizione dotato di una grandissima opulenza ed eleganza, nel segno di un sentore che potrebbe indubbiamente costituire testa, corpo e cuore di una composizione senza grandi problemi.

E’ tempo poi del diffondersi dei legni bianchi che ornano la profumazione e contribuiscono alla creazione di un meraviglioso sillage in comunione con i sentori muschiati a donare delicatezza e leggiadria e i toni caldi dell’ambra a rappresentare il fascino di una composizione creata per le donne che vogliono affascinare e stordire il proprio interlocutore, creando un accordo di fondo decisamente originale e ricercato senza scadere nella banalità creativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here