Manifestazione di riferimento della profumeria artistica

Affluenza record di quasi 8000 visitatori per le due manifestazioni internazionali Esxence e Experience Lab dedicate alla profumeria artistica e alla cosmesi indie.
Grande successo anche per la prima edizione di Experience Lab, il primo evento italiano dedicato all’indie beauty che, nella splendida e prestigiosa cornice di Villa Quarzo, ha ospitato i 44 brand più innovativi all’interno del panorama internazionale.
Ottimo riscontro anche per la prima Fragrance Week: 25 appuntamenti aperti al pubblico per promuovere la cultura olfattiva e l’interesse per il profumo come forma artistica.

I numeri di questa edizione

Esxence: 221 marchi espositori (+19% rispetto al 2018) suddivisi in 91 Main Brands e 130 Spotlight Brands
Experience Lab: 44 marchi espositori
18 i paesi di provenienza dei brand (Arabia Saudita, Australia, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Italia, Kuwait, Olanda, Oman, Principato di Monaco, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia, Uzbekistan)
6.000 mq di spazio espositivo tra The Mall e Villa Quarzo
80% gli espositori stranieri sul totale
7.890 visitatori (+25% il primo giorno di manifestazione rispetto al 2018), provenienti da 77 paesi
60% di operatori sul totale dei visitatori
27 i convegni e gli incontri offerti dal calendario eventi di The Mall e Villa Quarzo, aperti al pubblico di appassionati e agli addetti ai lavori per tutti e quattro i giorni di manifestazione, che hanno visto la partecipazione di alcuni dei più autorevoli protagonisti del settore a livello mondiale.
25 gli eventi della Milano Fragrance Week disseminati per tutta la città.

“Ogni anno, grazie a un attento lavoro di ricerca e selezione, siamo in grado di offrire al pubblico solo le eccellenze della produzione della profumeria d’autore – afferma Maurizio Cavezzali, co-fondatore di Esxence e presidente di Equipe International. “Esxence è la manifestazione di riferimento a livello mondiale: qui si incontrano i più importanti player del settore, qui si decidono le tendenze, qui esordiscono i brand emergenti destinati al successo. Edizione dopo edizione puntiamo a rinnovarci e innovarci, facendo tesoro delle esperienze passate e analizzando i trend del futuro. Lo dimostrano le maggiori novità di quest’anno, Experience Lab e la Milano Fragrance Week: due importanti progetti su cui abbiamo puntato e che hanno riscontrato grande successo tra il pubblico”.

“Nell’ultimo decennio di attività abbiamo offerto opportunità di sviluppo a livello internazionale a marchi già esistenti ma che necessitavano un consolidamento ed un’estensione della loro distribuzione, dato visibilità a nuove proposte che non avrebbero avuto una tale vetrina e garantito un futuro alla ricerca e all’innovazione nel campo della Profumeria Artistica e a quella in campo cosmetico, che quest’anno ha avuto un ottimo exploit con Experience Lab” – afferma Silvio Levi, co-fondatore di Esxence e Presidente del Comitato Tecnico. “Il nostro obbiettivo è proprio garantire il futuro del settore anticipando trend e tendenze di un decennio almeno, come è facilmente riscontrabile dalle proposte delle nostre prime edizioni che ora alimentano il mass-tige e i suoi best sellers. Restiamo l’unica manifestazione internazionale che rappresenta nel suo complesso il settore e che con i workshop, i meeting, le lecture, che hanno per noi una rilevanza strategica, dà linfa e sostanza alla cultura olfattiva ed alle sue più belle espressioni.”

Il comune denominatore di quest’anno è stato Inspiration Flow: un tema che esprime l’essenza della manifestazione e della Profumeria Artistica. Inspirare e ispirare, due azioni fortemente connesse nel momento in cui ci si approccia al profumo e che ci fanno immergere in un flusso di emozioni, pensieri e ricordi. Inspiration Flow è l’impulso che permette alla mente e al corpo di ideare e realizzare qualcosa di nuovo, è il momento in cui i pensieri sono chiari e scorrono facilmente verso la direzione giusta. Eccellenze creative differenti s’incontrano, mosse dalla stessa passione, concentrate sul presente e allo stesso tempo proiettate verso un senso di crescita comune.

Esxence è dove la profumeria artistica condivide la propria energia, le proprie ispirazioni, è punto di incontro e scambio di idee, ma è anche business. A livello mondiale l’incidenza della Profumeria Artistica sul mercato della profumeria alcolica, nel suo complesso, si aggira intorno al 10%. In Italia, nel 2017, il volume di fatturato della profumeria d’autore ha superato i 250 milioni di euro, corrispondente al 12% di revenue della profumeria alcolica e al 2,5% del beauty business italiano. Poiché il potenziale di questo settore è di raggiungere il 2% del fatturato beauty di ogni nazione, esso è in grado di poter sviluppare qualche miliardo di euro di fatturato e dare linfa a marchi fedeli alla loro mission originale e/o estremamente innovativi e di ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here