Un quadro economico in flessione

In un quadro economico generale che non lascia presagire una ripresa in tempi brevi, anche il settore del packaging, che notoriamente risente meno dei periodi di crisi, ha chiuso il 2012 in maniera non positiva. Gli ultimi indicatori economici, infatti, segnalano che l’anno, secondo un primo preconsuntivo, terminerà con un’accentuazione della recessione iniziata nel corso del quarto trimestre del 2011. La produzione globale, in peso, ha segnato una contrazione del 3/4%, le esportazioni evidenziano un arretramento del 2,8/3%; in lieve aumento, invece, le importazioni, ma la domanda interna segna un calo del 3/3,5%. La contrazione della produzione, sempre espressa in peso, ha interessato quasi tutte le filiere dell’imballaggio: -4,5% acciaio, -1% alluminio, -4% cellulosici, -2,2% cellulosici poliaccoppiati, -2,6% plastica, -3,9% vetro, -3,8% legno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here