Addio ai social per Lush

Lush ha annunciato un allontanamento strategico dai social media, in quanto afferma che sta diventando “più difficile” parlare con i clienti, e sta “cambiando social” per reindirizzare i clienti sul proprio sito web.

Incolpando la costante necessità di combattere algoritmi che rendono difficile avere una conversazione, il marchio ha dichiarato che parlerà direttamente con i suoi consumatori sul proprio sito Web a partire dalla metà del mese di aprile, utilizzando una funzione di chat dal vivo.

Mentre i siti nordamericani rimarranno aperti, il marchio chiuderà i suoi account Lush UK, Lush Kitchen, Lush Times, Lush Life, Soapbox e Gorilla su Twitter, Facebook e Instagram.

La società ha affermato “Sempre più spesso i social media stanno rendendo più difficile per noi parlarci direttamente. Siamo stanchi di combattere con gli algoritmi e non vogliamo pagare per apparire nel flusso di notizie. Quindi abbiamo deciso che è tempo di dire addio ad alcuni dei nostri canali social del marchio: Lush UK, Lush Kitchen, Lush Times, Lush Life, Soapbox e Gorilla su Facebook, Twitter e Instagram. Desideriamo, aprire la conversazione tra la comunità Lush e noi”.

L’azienda ha riconosciuto che la mossa non può ancora essere supportata in tutti i mercati, ma ha continuato “Lush è sempre stata composta da molte voci, ed è ora che tutti possano essere ascoltati. Non vogliamo limitarci a tenere le conversazioni in un posto, vogliamo che il social venga rimesso nelle mani delle nostre comunità, dai nostri fondatori ai nostri amici”.

Crediamo di poter fare più rumore usando tutte le nostre voci in tutto il mondo, perché quando lo facciamo guidiamo il cambiamento, sfidiamo le norme e creiamo una rivoluzione estetica. Vogliamo che il social sia più sulle passioni e meno sui like”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here