Cosmesi e packaging sostenibili

photo36Si è tenuto a New York il Summit della Cosmesi sostenibile, evento focalizzato sulla chimica green, ovvero sulle alternative «verdi» alle sostanze di sintesi chimica presenti nei cosmetici. I dirigenti di settore riuniti alla tre giorni di conferenze hanno evidenziato le carenze di sostenibilità che caratterizzano il mercato americano della bellezza: per esempio si è parlato di alternative sostenibili allo squalene e alle microplastiche esfolianti, sostanze sotto esame per la loro elevata impronta ambientale. Per quanto riguarda il packaging, Joshua Scott Onysko, fondatore di Pangea Organics (azienda del Colorado) ha parlato di confezioni innovative che usa per i suoi prodotti: si tratta di scatole di cartone composte da una particolare fibra creata con l’aggiunta di sementi biologiche, che le rende 100% compostabili, biodegradabili e piantabili. Invece di buttare la scatola il consumatore può immergerla nell’acqua per un minuto e poi piantarla nel terreno.

di A. Virgili

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here