Idratazione intensa nel baby care

Nel mercato statunitense L’Oreal sta continuando la sua crescita verticale grazie alla sua linea CeraVe, caratterizzata da concept e innovazione uniche nel loro genere. La chiave di volta è rappresentata dal principale attivo presente all’interno della formulazione, le ceramidi.

Le ceramidi

Sono lipidi naturalmente presenti nella pelle e, nel momento in cui la loro percentuale si abbassa decisamente, la pelle può andare incontro a fenomeni di secchezza, arrossamento e dare sintomatologie pruriginose. La capacità della linea CeraVe è quella di aiutare a ripristinare tre ceramidi essenziali per il funzionamento corretto e l’equilibrio fisiologico della cute. La gamma comprende un bagnoschiuma, uno shampoo, una crema idratante, una lozione e infine un unguento curativo. Tutti i prodotti sono stati formulati e realizzati con il marchio brevettato che prevede la tecnologia dell’emulsione multivescicolare. La tecnica permette il rilascio lento degli ingredienti per un più facile assorbimento nella pelle. Le ceramidi aiutano a creare una barriera una sorta di barriera cutanea, realizzata allo scopo di bloccare l’umidità nella pelle, aiutando a prevenire secchezza e irritazione.

La formulazione

Tutta la linea è realizzata senza profumazione, una scelta intrapresa al fine di prevenire alcuni fenomeni irritativi a livello dermatologico, caratteristici di alcuni componenti della formulazione. Le formule della linea sono sempre molto ricche di principi attivi di diversa natura, come nel caso della crema riparatrice per le mani. In questo prodotto finito si trovano, oltre alle tre ceramidi essenziali, anche l’acido ialuronico per la sua funzione idratante. E’presente inoltre la niacinamide, con la sua azione di ripristino della barriera cutanea, soggetta all’azione dell’inquinanti ambientali e all’utilizzo quotidiano delle mani. Tutti gli ingredienti attivi, infine, sono rilasciati entro 24 h con un rilascio graduale che permette il mantenimento di un’azione d’idratazione intensa e prolungata nel tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here