Il Nuovo DFI Svizzera: limiti agli oli agrumati

La Svizzera, paese da sempre all’avanguardia per quanto concerne la salute dei consumatori, ha deciso di modificare la storica ordinanza del DFI (Dipartimento Federale dell’Interno) sui cosmetici del 16 Dicembre 2016 con un nuovo aggiornamento che riguarda le furocumarine, sostanze naturalmente presenti in alcuni oli essenziali, soprattutto quelli appartenenti alla famiglia degli agrumati, come limone, bergamotto e arancio amaro.

Inizialmente le furocumarine erano limitate solamente nei prodotti finiti della categoria dei solari dal momento che queste sostanze sono fotosensibilizzanti in grado di causare reazioni di natura allergica in pazienti sensibili, per questo motivo il DFI ha introdotto valori limite alla loro presenza nei prodotti finiti. Pesantemente penalizzati per l’utilizzo nella realizzazione di fragranze per questo segmento sono gli oli essenziali agrumati che contengono piccole quantità o tracce di questi prodotti, ad esempio una delle furocumarine più famose il 5-MOP, meglio conosciuto come 5-methoxypsoralene o bergaptene, è presente nella quantità di 50 ppm nell’olio essenziale di Petitgrain Mandarino per fare un esempio e può raggiungere quantità superiori nel bergamotto.

Recentemente la Svizzera ha deciso ufficialmente di estendere la limitazione ai cosmetici, esclusi profumi, acque da toeletta e acqua di colonia, che sono leave on e possono essere esposti al sole; pertanto in questo elenco si possono ritrovare prodotti come i talchi profumati, le creme, le maschere di bellezza, deodoranti e per esempio prodotti per la rasatura. Le aziende essenziere in genere affrontano il problema utilizzando una qualità di olio essenziale defurocumarinizzato, a costi superiori rispetto all’olio puro che si estrae dalla buccia degli agrumi ma con un profilo olfattivo molto simile allo stesso, consentendone in questo modo l’utilizzo nella creazione di note per il mondo del sun care, dove non sarebbe possibile altrimenti arrivare ad associare note agrumate alle nuances di vaniglia e cocco ubiquitarie nelle proposte olfattive del settore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here