Il profumiere del mese: Ramon Monegal

Nato a Barcellona nel 1951, appartiene alla più importante famiglia di profumieri della Spagna. È un membro della quarta generazione dei fondatori di Myrurgia, che era un fornitore designato della Casa Reale spagnola, e Ramón era il loro rappresentante più importante e internazionale. La sua formazione è proseguita a Ginevra con il suo mentore, il maître parfumeur Artur Jordi Pey (Firmenich), poi a Grasse con Marcel Carles (Roure Bertrand e Argeville) e infine a Parigi con Pierre Bourdon (Takasago e Fragrance Resources).

La sua sensibilità, completezza e zelo nel preparare le sue creazioni in tutte le loro fasi e aspetti lo hanno portato naturalmente a essere coinvolto anche nei processi di concettualizzazione, progettazione e comunicazione. Per acquisire competenze in questi campi, ha completato i suoi studi in architettura con un corso al Barcelona Design Center nel 1977. Ramón Monegal ha creato la sua prima fragranza nel 1979, che presto ha avuto un successo inaspettato all’interno della casa di Myrurgia. Da quel momento in poi, ha assunto la direzione creativa dell’azienda per più di 20 anni. Nel 2000, il Gruppo Puig ha acquisito Myrurgia e gli è stato chiesto di continuare a creare nuove fragranze di successo per il gruppo. Attualmente, Ramón ha il suo laboratorio specializzato nella miscelazione, macerazione, produzione e controllo delle sue fragranze; lavora con la vera libertà che solo il lusso offre per raggiungere l’arte; non pone limiti alla sua immaginazione.

Incorporando ingredienti esclusivi per creare un’esperienza olfattiva distintiva, l’eau de parfum Ramon Monegal Alhambra Oud mette in mostra la maestria del profumiere spagnolo. Caratterizzato da una delicata miscela di rosa, gelsomino e fiori d’arancio, la nota distintiva dell’Oud scorre ovunque per una ricchezza senza pari. Una profumazione che sembra riportare il consumatore al tempo della domminazione araba sulla penisola iberica, un’esperienza sensoriale senza precedenti. Anche in questo caso Monegal è riuscito a cogliere il sempre difficile obiettivo di stregare i consumatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here