Le opportunità del mercato statunitense

Inna Organic, marchio di prodotti biologici per la pelle, sta cercando di espandersi negli Stati Uniti attraverso un riposizionamento sul mercato per essere percepito come ecosostenibile e trasparente. Il marchio taiwanese è conosciuto per le sue maschere per il viso biologiche, certificate sia da COSMOS sia dall’Environmental Working Group. Oltre al suo mercato interno, il marchio è attualmente disponibile a Hong Kong, Macao, Malesia, Singapore e negli Stati Uniti. Per Jimmy Wang, fondatore del marchio, il mercato statunitense è una priorità assoluta. In una recente intervista ha dichiarato che “Ci concentreremo sul mercato statunitense. Abbiamo osservato che c’è ancora una domanda potenziale a cui far fronte per le nostre maschere certificate biologiche. Abbiamo quasi raddoppiato il business quest’anno e crediamo di avere il potenziale per crescere ancora di più ora, in quanto abbiamo lanciato la nostra linea di prodotti su Amazon. In questo modo possiamo raggiungere una base di consumatori più ampia”. I prodotti, attualmente, sono disponibili solo online, sullo shop online del marchio e Amazon, ma saranno disponibili nel retail in California. In quest’ultimo Stato, c’è una grande comunità asiatica. Per Wang saranno il primo obiettivo della strategia di penetrazione del marchio negli Stati Uniti. Inoltre, il marchio parteciperà anche ai pop-up store EWG in tutti gli Stati Uniti per raggiungere più consumatori possibili. Quest’anno l’azienda ha iniziato a posizionarsi come un marchio di bellezza ecosostenibile e trasparente per connettersi meglio con la sua base di consumatori degli Stati Uniti. “Attraverso le nostre attività social e di marketing, ci siamo resi conto che ci sono molti consumatori che ci vedono come un marchio di bellezza attento all’ambiente e agli ingredienti usati”, ha commentato Wang. Ha continuato “Ci assicuriamo che tutti i nostri ingredienti siano sicuri e verificati da EWG. Etichettiamo chiaramente ogni ingrediente che usiamo per dimostrare di essere trasparenti e impegnati nella salvaguardia ambientale”. Inoltre, uno dei principali obiettivi dell’azienda è quello di ridurre il maggior numero possibile di rifiuti di plastica, infatti da questo trimestre, i nostri nuovi prodotti non avranno un imballaggio esterno in plastica ma solo scatole di carta. Il marchio dopo la sua espansione nel Sud – Est asiatico spera di entrare anche nel mercato europeo, infatti i prodotti stanno seguendo l’iter per ottenere l’approvazione per il mercato europeo, la previsione è quella di ottenerla nel quarto trimestre del 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here