L’Oréal: tripla A in sostenibilità ambientale

L’Oréal è stata riconosciuta tra le aziende più importanti al mondo nella sostenibilità d’impresa dal CDP, l’organizzazione no-profit che analizza i dati relativi all’impatto ambientale. Il Gruppo si è aggiudicato un posto nella A List in tutte e tre le categorie del CDP, ovvero cambiamento climatico, sicurezza delle risorse idriche e foreste.
Sono oltre 6.800 le aziende che ogni anno sottopongono al CDP i propri dati relativi all’impatto ambientale e ai rischi e alle opportunità ad esso connessi per una valutazione indipendente secondo il metodo di punteggio applicato da questa organizzazione.

Le aziende ricevono un giudizio da A a D- basato sull’efficacia dimostrata nell’affrontare il cambiamento climatico, la deforestazione e la sicurezza delle risorse idriche. Alle aziende che non predispongono la rendicontazione o forniscono dati insufficienti viene assegnata una F.
L’Oréal è una delle uniche due aziende ad aver ottenuto una A in tutte e tre le categorie del CDP.

Questo riconoscimento, basato sui dati forniti al CDP nel 2018, è il risultato delle notevoli iniziative avviate nel corso dell’ultimo esercizio per mitigare i rischi climatici, contrastare la deforestazione lungo la propria supply chain, migliorare la gestione delle risorse idriche e promuovere la nuova economia sostenibile.

Jean-Paul Agon, Presidente e CEO di L’Oréal, ha dichiarato “è un onore per L’Oréal ricevere ancora una volta una A in tutte e tre le categorie del CDP. L’Oréal è la prima e sola azienda al mondo ad aver ricevuto una tripla A per il terzo anno consecutivo. La sostenibilità è una straordinaria fonte di ispirazione per la ricerca, l’innovazione e le attività di L’Oréal, in grado di rafforzare anche l’impegno verso i nostri collaboratori e le comunità in cui operiamo. I team L’Oréal, impegnati quotidianamente in tutto il mondo, possono guardare con orgoglio a questo riconoscimento che conferma il profondo impegno dell’azienda nel cammino di trasformazione verso un modello più sostenibile e ci spinge a continuare a rispondere con maggiore prontezza alle grandi sfide ambientali del mondo di oggi”.

Paul Simpson, CEO del CDP, ha dichiarato “congratulazioni a tutte le aziende che sono riuscite a figurare nella A List del CDP di quest’anno. In un contesto in cui la gravità dei rischi ambientali aziendali è sempre più marcata, queste sono le aziende che si impegnano nell’offrire soluzioni, cogliere le nuove opportunità di mercato e crescere con successo nella transizione verso un’economia sostenibile. L’azione ambientale deve essere estesa con urgenza in tutte le direzioni al fine di raggiungere i traguardi fissati dall’Accordo di Parigi e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Non c’è dubbio che il mondo del business sia un tassello essenziale in questo processo di transizione e le aziende inserite nella A List sono pronte a dare un contributo fondamentale per il raggiungimento di questi obiettivi”.

CDP

La lista completa delle aziende inserite nella A List del CDP di quest’anno è disponibile al seguente link, insieme ai giudizi di tutte le altre aziende: https://www.cdp.net/en/scores
Il CDP valuta le aziende sulla base della completezza della loro rendicontazione, della sensibilità verso i rischi ambientali e la loro gestione, nonché dell’adozione di best practice associate a leadership ambientale, inclusa la definizione di target ambiziosi e significativi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here