Novità profumate dallo spazio

Gli astronauti non possono passeggiare liberamente nello spazio ed annusare l’aria dal momento che il vuoto e la bassissima temperatura li ucciderebbero ma alcuni, in missione nello spazio, hanno riferito di aver sentito, dopo le lunghe passeggiate spaziali, sulle loro tute pungenti sentori di carne alla griglia e di bruciato.

Responsabili di queste specifiche sensazioni olfattive sembrano essere alcune specifiche molecole, gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) che sono in grado di ancorarsi in maniera importante alle loro tute attraverso la formazione di legami chimici di diversa natura: qualcosa di molto simile ai sentori che si possono usare tra gli spalti di un rally automobilistico che è un mix di metallo rovente, gomma bruciata e gas di scarico e hot dog oppure sentori di griglia: gli IPA sono rilasciati dalle stelle morenti, vagano nello spazio per finire anche nelle comete, nei meteoriti e nelle polveri interstellari. Questa parte legnosa con decise sfumature bruciate è alla base dell’eau de toilette Eau de Space, uscito nell’estate 2020 e sviluppato circa una decina di anni fa a livello embrionale dal momento che il governo americano voleva fornire agli astronauti un assaggio olfattivo di quello che avrebbero sperimentato andando nello spazio in luoghi sconosciuti; una descrizione che parte anche dalle parole di grandi astronauti per lo più statunitensi che l’ha descritto come differente da qualsiasi altra cosa, oppure altri che hanno riferito di un sentore di ozono bruciato e acre con tonalità di zolfo decisamente presenti.

Nella parte di testa emergono sentori brulè e decise tonalità marine e ozoniche per note di aperture decisamente originali e insolite anche in nome dell’uscita in limited edition della referenza; nel corpo ci sono sentori di legni bianchi uniti a debole noti di lampone e a sentori metallici in grado di donare intensità e freschezza allo stesso tempo, prima di arrivare ad un fondo di muschi bianchi e note ambrate a rappresentare terre e mondi lontani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here