Penetrazione di 56 sostanze chimiche rilevanti per i cosmetici

Nel presente lavoro, per testare la penetrazione di 56 sostanze chimiche rilevanti per i cosmetici è stato utilizzato il protocollo conforme alla linea guida 428 dell’OCSE che utilizza la pelle umana; in particolare è stata misurata, su 24 ore, la penetrazione di dosi finite (10 μl/cm2) di sostanze chimiche. Il delivery dermico (DD) (quantità nell’epidermide, nel derma e nel fluido recettore [RF]) variava tra 0,03 ± 0,02 e 72,61 ± 8,89 μg/cm2.

Il DD riferito a sette sostanze chimiche è risultato paragonabile ai valori in vivo ed è stato principalmente rappresentato dalla quantità nella RF, sebbene vi fossero alcune eccezioni, in particolare per i prodotti chimici a basso DD. Sebbene sia stata riscontrata una certa variabilità dovuta a valori anomali delle cellule e alla variazione del donatore, la riproducibilità complessiva è risultata molto buona. Poiché sei sostanze chimiche dovevano essere applicate in etanolo al 100%, a causa della bassa solubilità acquosa, i ricercatori hanno confrontato la penetrazione di quattro sostanze chimiche con proprietà fisico-chimiche simili applicate in etanolo e soluzione salina tamponata con fosfato.

Di queste sostanze, il DD dell’idrocortisone è risultato essere lo stesso in entrambi i solventi, mentre i DD di propilparabene, geraniolo e benzofenone sono risultati inferiori in etanolo. Alcune sostanze chimiche hanno mostrato un profilo cinetico di “dose infinita”, considerando che l’assorbimento cumulativo di altri composti nella RF riflette il profilo di dosaggio finito, probabilmente dovuto alla volatilità chimica, all’assorbimento totale, alla precipitazione chimica attraverso l’evaporazione del veicolo o al legame proteico (o ad una combinazione dei fattori elencati).

Queste indagini forniscono una serie sostanziale e coerente di dati riguardanti la penetrazione cutanea, che potrebbero aiutare a migliorarne la comprensione, nonché a migliorare la capacità di previsione dei modelli di penetrazione cutanea in silico.

J Appl Toxicol-  Mar;40(3):403-415 (2020)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here