Preparazione e valutazione di uno shampoo a base di erbe senza tensioattivi

Gli shampoo sono prodotti utilizzati per la rimozione di grasso e pus dalla cute e dai capelli; la componente più critica riguardante questi prodotti risulta essere la loro proprietà detergente; pertanto, la quantità di detergente gioca un ruolo essenziale nell’accettazione da parte dei consumatori.

Questo lavoro ha avuto come scopo lo studio e la produzione di shampoo a base di erbe dalle saponine ottenute dalle radici del biancospino, per tentare la rimozione delle sostanze tensioattive dai formulati. Squarrosum è una delle 23 specie di Acanthophyllum originaria dell’Iran; la radice di questa pianta è stata tradizionalmente utilizzata come detersivo di consumo per la presenza di saponine.

Tali saponine sono state estratte attraverso diversi passaggi mediante solvente, dopo che i campioni scientifici di Acanthophyllum squarrosum erano stati preparati e identificati. In base alle differenti prove è stata valutata la formula ottimale contenente il 15% di saponine. Lo shampoo liquido ottenuto presenta un ottimo effetto detergente, è adatto per capelli normali, possiede una reologia pseudoplastica ed è caratterizzato da valori accettabili di pH, tensione superficiale e stabilità organolettica.

J Cosmet Dermatol, Jan;20(1):181-187 (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here