Prevedere le proprietà sensoriali del rossetto con test di laboratorio

Le percezioni sensoriali e le prestazioni sono importanti per il successo di una formulazione come per esempio un rossetto, ma la valutazione in vivo può essere costosa e dispendiosa in termini di tempo. L’obiettivo di questo lavoro era sviluppare e utilizzare metodiche di test di laboratorio per prevedere le proprietà sensoriali e prestazionali dei rossetti. Nello studio sono state preparate dodici formulazioni di rossetto modello, in cui solo l’emolliente veniva variato, risultando in una varietà di proprietà sensoriali e prestazionali.

I rossetti sono stati testati per le percezioni sensoriali di spalmabilità, collosità, opacità e brillantezza con un pannello di nove persone. Le proprietà prestazionali sono state valutate con un test di attrito utilizzando un tribometro CETR UMT-2, un test applicativo utilizzando una bilancia analitica, un test di viraggio utilizzando un TA.XT-Plus di Texture Analyzer e un test di sviluppo / ritenzione del colore utilizzando la fotografia e l’analisi delle immagini. I risultati dei test di laboratorio sono stati confrontati con i risultati del pannello sensoriale utilizzando la modellazione statistica.

I risultati dei test di laboratorio hanno correlato bene con le proprietà sensoriali misurate.

I risultati del test di frizione hanno classificato i rossetti in quattro gruppi, definiti oleosi, cremosi, cerosi e appiccicosi; queste classificazioni erano evidenti anche negli altri dati dai test di laboratorio. Sorprendentemente, è stato riscontrato che il test di attrito poteva essere usato da solo per prevedere tutte le proprietà sensoriali misurate con modelli statistici.

La correlazione tra il coefficiente di attrito e le proprietà sensoriali misurate è spiegata dall’equilibrio delle proprietà adesive e coesive del rossetto; queste proprietà sono influenzate dall’emolliente e influenzano le proprietà dell’applicazione e il film risultante.

L’emolliente ha un effetto significativo sulle proprietà sensoriali e prestazionali di un rossetto, che può essere previsto con i test di laboratorio sviluppati. Inoltre, il test di attrito può essere utilizzato per prevedere a sufficienza quattro importanti attributi sensoriali del rossetto: spatolabilità, collosità, opacità e lucentezza. Utilizzando i metodi presentati nel presente studio le formulazioni di rossetto possono essere sviluppate e ottimizzate più rapidamente.
Int J Cosmet Sci. 2018 Oct;40(5):451-460. doi: 10.1111/ics.12482. Epub 2018 Sep 27.

di S.Rum e C. Lacapra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here