Radice di A. tenuissima contro il fotoinvecchiamento

(Wikipedia)

La radice di Angelica tenuissima è stata storicamente usata come medicina tradizionale in Corea. Precedenti studi hanno identificato gli effetti anti-melanogenici dell’estratto di radice di A. tenuissima fermentato da Aspergillus oryzae (FAT).

Questo studio ha studiato gli effetti protettivi del FAT contro l’esposizione alla luce ultravioletta B (UVB; 30 mJ/cm2) nelle cellule cutanee HaCaT (cheratinociti umani) o Hs68 (fibroblasti del prepuzio umano). Il trattamento con FAT è stato in grado di stimolare il tasso di guarigione della ferita in condizioni basali, favorendo anche il mantenimento e/o il miglioramento del deterioramento della matrice extracellulare causato dall’irradiazione UVB attraverso la sovraregolazione della sintesi e della secrezione del procollagene di tipo 1 e la soppressione dell’espressione di MMP-1 ed elastasi.

La FAT è stata in grado di svolgere un ruolo nell’attenuazione delle risposte infiammatorie causate dall’irradiazione UVB, attraverso la sovraregolazione della foto-protettiva emeossigenasi-1, e la soppressione dell’espressione della cicloossigenasi-2 proinfiammatoria. In seguito a un’ulteriore verifica del potenziale anti-photoaging di FAT, il composto potrebbe essere utilizzato come ingrediente efficace nei cosmetici anti-età e anti-rughe.

J Microbiol Biotechnol. (2018) 

di C. Lacapra e S. Rum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here