Ruolo dei solari nella protezione della barriera cutanea

Uno studio ha indagato a fondo il ruolo dei solari nel proteggere la barriera cutanea dalle radiazioni solari, utilizzando campioni di strato corneo umano. In particolare, i ricercatori, in parte statunitensi e in parte giapponesi, hanno voluto indagare l’importanza della fotostabilità del solare utilizzato.

Le caratteristiche meccaniche dello strato corneo sono state valutate dopo averlo sottoposto a danno con UVB tramite la valutazione dello stress meccanico e della coesione dei corneociti. Ai corneociti sono stati applicati due solari.

I risultati dello studio sono interessanti: a basse dosi di radiazione entrambi i solari riescono a difendere bene lo strato corneo, ma a dosi più massicce uno dei solari ha perso stabilità, e lo strato corneo corrispondente ha perso di coesione.

Inoltre, i ricercatori hanno visto che alcune formulazioni testate hanno alterato le proprietà biomeccaniche della cute anche senza esposizione ai raggi UVB.

Occorre quindi prestare molta attenzione quando si formula un solare e sottoporlo a tutte le prove del caso.

Christopher Berkey, Nozomi Oguchi, Kazuyuki Miyazawa, Reinhold Dauskardt, Role of sunscreen formulation and photostability to protect the biomechanical barrier function of skin. Biochemistry and Biophysics Reports. Volume 19, 2019.
Doi: https://doi.org/10.1016/j.bbrep.2019.100657.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31211250

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here