Sensibilizzanti nascosti: un modo per individuarli

Ci sono sostanze utilizzate in ambito cosmetico che possono dare sensibilizzazione cutanea come effetto avverso, anche se non in tutti i soggetti.

Tra questi c’è l’iso-eugenolo, classificato come un preaptene, la cui ossidazione può portare alla produzione di derivati irritanti per la cute. Tali prodotti sono però elusivi. Uno studio statunitense ha sviluppato un metodo per evidenziare la presenza di irritanti elusivi utilizzando una strategia reattiva.

Nello specifico lo studio ha dimostrato che la foto-ossidazione dell’iso-eugenolo porta alla formazione di una sostanza dimerica con una forte reattività chimica, soprattutto se la sostanza è vecchia.

Tale risultato è stato dimostrato anche da successivo isolamento, caratterizzazione strutturale e studi di reattività NMR. Una strategia simile può essere utilizzata anche per individuare altre sostanze irritanti elusive.

Jongmin Ahn, Cristina Avonto, Amar G. Chittiboyina, Ikhlas A. Khan. Is Isoeugenol a Prehapten? Characterization of a Thiol-Reactive Oxidative Byproduct of Isoeugenol and Potential Implications for Skin Sensitization. Chem. Res. Toxicol. 2020. Doi: https://doi.org/10.1021/acs.chemrestox.9b00501
https://pubs.acs.org/doi/10.1021/acs.chemrestox.9b00501

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here