SPF in vivo in sistemi di protezione solare multifunzionali

Questo lavoro parte dalla consapevolezza che durante l’esposizione al sole l’utilizzo dei filtri solari sia obbligatorio, soprattutto nei paesi con un’elevata incidenza dell’ultravioletto (UV). Di conseguenza, c’è stato un crescente interesse nell’uso di composti provenienti da fonti naturali per lo sviluppo di nuovi prodotti multifunzionali che siano capaci di proteggere la pelle umana dalle conseguenze dell’esposizione ai raggi UV. Anche se esistono alcuni saggi in vitro per determinare l’efficacia anti-UV, risulta comunque necessario testare l’attività di fotoprotezione sulla pelle umana, per convalidare le prestazioni del prodotto.

In questa recensione, i ricercatori hanno riassunto tutti gli studi clinici riportati riguardanti la misurazione del fattore di protezione solare (SPF) delle creme solari contenenti composti naturali, e nel lavoro viene anche discusso il probabile meccanismo d’azione di tali principi attivi.

Viene, quindi, fornita una panoramica incentrata sui recenti studi riguardanti l’attività di fotoprotezione determinata da composti provenienti da fonti naturali, ad esempio rutina, acido ferulico, caffeina, burro di karitè ed estratti vegetali, presentati principalmente in sistemi di protezione solare con efficacia clinicamente stabilita da SPF.

La revisione suggerisce che anche quando la valutazione dell’SPF in vivo presenta difficoltà intrinseche, è essenziale garantire la reale efficacia dei filtri solari. Inoltre, l’incorporazione di composti naturali spesso risulta in grado di aumentare i valori di SPF in vivo dei filtri solari, mediante meccanismi diversi.

Infine, il lavoro sottolinea che alcuni composti derivati da risorse naturali che presentano benefici per la pelle, potrebbero essere utilizzati come filtri UV “verdi”/naturali, e potrebbero classificarsi come filtri solari ad ampio spettro con un ulteriore potenziamento della formulazione dermocosmetica multifunzionale, per migliorare l’estetica e la salute della pelle.
J Cosmet Dermatol- Mar;20(3):729-737 (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here