Spirulina platensis, Punica granatum peel e foglie di moringa in formulazioni cosmetiche

La selezione di materie prime naturali idonee, nella ricerca e sviluppo cosmetica, rappresenta attualmente un punto chiave, non solo per ottenere promettenti risultati attesi, ma anche per evitare eventuali effetti collaterali indesiderati.

In questo studio, in particolare, sono state valutate le proprietà antiossidanti e antimicrobiche di spirulina platensis, della buccia di melograno (Punica granatum) e delle foglie di moringa. I tre estratti sono stati analizzati e ne è stata valutata la composizione chimica (umidità, sostanza secca, proteine, lipidi e ceneri) e il contenuto totale in polifenoli, flavonoidi e carotenoidi.

Sono state inoltre analizzate la capacità antiossidante totale e il potere di attività ferrica riducente degli estratti. Utilizzando il metodo di diffusione dell’agar, sono state misurate le attività anti-Micrococcus luteus, Staphylococcus aureus, E. coli, Listeria monocytogenes, Salmonella typhimurium ed Enterococus faecalis.

Dai risultati del lavoro è interessante notare che dopo gli abbinamenti buccia di melograno/spirulina (A) e moringa/spirulina (B) (25%/75% e 50%/50%) è stato riscontrato che la buccia di melograno può essere incorporata in varie formulazioni cosmetiche come ottimo conservante, grazie alla sua eccezionale quantità di composti fenolici, alla potente attività antiossidante e alla sua azione antibatterica contro i ceppi patogeni.

Environ Sci Pollut Res Int- Feb;28(7):8802-8811 (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here