Un futuro plastic free

Unilever ha annunciato i nuovi ambiziosi impegni per ridurre i suoi rifiuti di plastica e contribuire a creare un’economia circolare. Il gigante anglo-olandese si è impegnato a dimezzare l’uso della plastica vergine entro il 2025, riducendo il suo uso assoluto di imballaggi in plastica di 100.000 tonnellate attraverso confezioni multiple, prodotti nudi, uso di materiali di imballaggio alternativi e concentrazione di prodotto. Inoltre, accelererà l’uso di plastica riciclata e contribuirà a raccogliere e riciclare maggiormente gli imballaggi in plastica che vende, stimati in 600.000 tonnellate all’anno entro il 2025.

“La plastica ha il suo posto, ma quel posto non è nell’ambiente. Possiamo eliminare i rifiuti di plastica solo agendo rapidamente e intraprendendo azioni radicali in tutti i punti del ciclo di plastica – ha dichiarato il CEO Alan Jope. – Il nostro punto di partenza deve essere il design, la riduzione della quantità di plastica che utilizziamo, e quindi fare in modo che ciò che utilizziamo provenga sempre più da fonti riciclate. Ci impegniamo inoltre a garantire che tutti i nostri imballaggi in plastica siano riutilizzabili, riciclabili o compostabili”.

Tutto ciò richiederà un ripensamento fondamentale da parte dell’azienda dell’approccio al packaging e ai prodotti. Imporrà di introdurre materiali di imballaggio nuovi e innovativi e nuovi modelli di business, come i formati che rendono possibile il riutilizzo e il riempimento, con una velocità e un’intensità senza precedenti.

L’impegno di Unilever è quello di contribuire alla raccolta e al riciclo di circa 600.000 tonnellate di plastica all’anno entro il 2025. Ciò avverrà attraverso investimenti e partenariati che miglioreranno le infrastrutture di gestione dei rifiuti in molti dei paesi in cui essa opera.

Ellen MacArthur, fondatrice della Ellen MacArthur Foundation, ha dichiarato “l’annuncio da parte di Unilever è un passo significativo nella creazione di un’economia circolare per la plastica. Eliminando gli imballaggi non necessari attraverso innovazioni come la ricarica, il riutilizzo e i concentrati, aumentando al contempo l’uso di plastica riciclata, Unilever sta dimostrando come le aziende possano allontanarsi dalla plastica vergine”.