Un nuovo dispositivo per creare bellezza

L’Oréal ha presentato al CES 2020 (Consumer Electronics Show) a Las Vegas, il suo nuovo dispositivo: Perso, che sarà lanciato nel 2021. Si tratta di un “Beauty Tech Device”, sviluppato dall’incubatore tecnologico dell’azienda, che produce formule cosmetiche e per la cura della pelle personalizzate. Sfruttando la potenza dell’Intelligenza Artificiale, il livello di personalizzazione sarà ottimizzato nel tempo man mano che il sistema raccoglie più dati sulla pelle e le preferenze personali dei consumatori. Il dispositivo permette di creare creme, rossetti e fondotinta su misura, in quattro passaggi. Innanzitutto, fornendo un’analisi personale della pelle, attraverso l’app mobile Perso il cliente farà una foto con la fotocamera dello smartphone. Grazie alla tecnologia ModiFace acquisita nel 2018, le condizioni generali della pelle saranno analizzate con l’aiuto dell’IA. Grazie all’analisi dell’ambiente, utilizzando i dati di geolocalizzazione di Breezometer, Perso tiene conto delle condizioni ambientali locali che possono influenzare lo stato della pelle. Il passo successivo è quello di inserire le esigenze personali per la cura della pelle nell’app Perso, tra cui linee sottili, macchie scure, pigmentazione, dimensione dei pori e luminosità. Per personalizzare ulteriormente la formula unica di crema idratante, siero e crema contorno occhi, è possibile aggiungere anche la texture preferita e il livello di idratazione. Tutti questi dati aiutano a creare una miscela personalizzata per cura della pelle ad alte prestazioni, erogata in una dose singola perfettamente porzionata nella parte superiore del dispositivo per un’applicazione facile e pulita.

Secondo gli analisti di GlobalData, il trend nel settore della bellezza supporta l’attenzione di L’Oreal nel promuovere la bellezza personalizzabile con nuove innovazioni di prodotto come Perso. “La nostra ricerca dimostra che i consumatori sono sempre più alla ricerca di un punto di differenziazione e personalizzazione nelle loro scelte di make-up, confermando che il 68% sia della Generazione Z che della Generazione Y affermano di essere “sempre/spesso” influenzati quando acquistano un prodotto di bellezza da quanto sia adatto a soddisfare le loro esigenze e personalità, quindi questa innovazione è proprio di tendenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here