Valutazione della sicurezza delle polveri cosmetiche

spray

L’esposizione dei consumatori ai prodotti cosmetici (per la cura personale) avviene principalmente per contatto cutaneo, tuttavia possono essere necessarie considerazioni aggiuntive in merito alla potenziale esposizione per inalazione di alcuni cosmetici, come spray e polveri, per una valutazione della sicurezza completa, solida e affidabile.

Per comprendere in modo più approfondito l’esposizione a particelle e goccioline nell’aria, durante l’applicazione del prodotto, è stata costituita una squadra di esperti internazionali con il patrocinio dell’Associazione europea dell’industria cosmetica «Cosmetics Europe» (CE) a Bruxelles.

Questo gruppo di esperti ha elaborato una strategia pragmatica su come le piccole e medie imprese (PMI), ma anche le autorità competenti, potrebbero gestire la valutazione della sicurezza dei prodotti cosmetici in polvere. Informazioni sufficienti sul diametro aerodinamico delle goccioline spruzzate, e specificamente delle particelle sospese nell’aria, risultano essenziali, parallelamente alla conoscenza dell’esposizione dopo l’applicazione del prodotto.

Il presente lavoro si concentra sulla determinazione dell’esposizione per inalazione ai solidi e sulla derivazione di livelli di esposizione sicuri per i prodotti cosmetici in polvere presenti sul mercato.

Nello studio sono stati introdotti e applicati modelli di previsione per la migliore stima dell’esposizione per inalazione, sviluppati con dati provenienti da programmi di simulazione al computer, misurazioni individuali in tempo reale, o infine dall’esperienza del mercato.

Gli approcci di valutazione della sicurezza per l’esposizione a prodotti spray sono stati sviluppati e sono già stati presi in considerazione in linee guida normative come il regolamento CE sui cosmetici.

Toxicol Lett. – Nov;297:8-18 (2018)

di C. Lacapra e S. Rum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here