Biopolimeri per la pelle

BiopolimeriFinanziato dall’Unione Europea all’interno del programma Horizon 2020, il progetto PolyBioSkin studia lo sviluppo dei biopolimeri per le applicazioni che prevedono il contatto cutaneo. Più precisamente il progetto vuole sperimentare, attraverso i biopolimeri, avanzate alternative sostenibili per le applicazioni sanitarie, cosmetiche e biomediche.
Oggi la maggior parte dei prodotti a contatto con la pelle non sono riciclabili né biodegradabili (basti pensare ai circa 18 miliardi di pannolini che finiscono nelle discariche ogni anno).
Alla luce della crescente consapevolezza ecologica dei grandi marchi e alla conseguente richiesta di prodotti sostenibili con minore impronta ambientale, PolyBioSkin mira a sfruttare l’enorme potenziale dei biopolimeri, i quali possiedono incredibili proprietà antimicrobiche, antiossidanti e di estrema compatibilità con la pelle umana. I 12 partner del progetto si stanno concentrando in particolare su due classi di biopolimeri: i polisaccaridi (cellulosa, amido, chitina/chitosano) derivati dalle materie prime di scarto, scelti per la loro biodegradabilità, anti-infiammabilità e capacità di assorbenza; i bio-poliesteri, come l’acido polilattico (PLA) e i poliidrossialcanoati (PHA), basati al 100% su risorse rinnovabili e biodegradabili. In particolare, il progetto conta di sviluppare nei prossimi tre anni tre prodotti specifici: un pannolino biodegradabile dotato di proprietà antimicrobiche e antiossidanti per prevenire l’arrossamento della pelle e le infiammazioni, con un superassorbente basato sui biopolimeri; una maschera di bellezza per il viso biodegradabile e bioattiva basata sui biopolimeri, sotto forma di pellicola contenente formulazioni basate su composti naturali utili per la pelle; un tessuto nanostrutturato e biocompatibile da utilizzare nelle medicazioni di ferite cutanee. Questi prodotti saranno formati da materiali rinnovabili per il 90%. Concludiamo con un interessante dato statistico: la bioeconomia europea vale oggi 2,2 trilioni di euro di fatturato annuo, e rappresenta circa 20 milioni di posti di lavoro, pari al 9% della forza lavoro dell’intera Unione Europea.

PolyBioSkin develops biopolymers for high-demand skin-contact applications

di A.Virgili

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here