Stabilità della viscosità di emulsioni O/A

Molti principi attivi utilizzati nella preparazione di prodotti cosmetici come idratanti e sbiancanti della pelle sono elettroliti. Quando questi elettroliti vengono aggiunti a sistemi emulsionanti O/A si osserva una notevole alterazione della stabilità causata dalla diminuzione della lipofilia dei tensioattivi presenti nel sistema, in particolare in presenza di tensioattivi non ionici. Per risolvere questo problema sono state sviluppate delle formulazioni contenenti delle fasi α-cristalline (α-gel) formate da acqua, alcoli ad alto peso molecolare e tensioattivi anionici come sodio N-stearoil-N-metil-taurato (SMT). Sebbene questo tipo di formulazioni presentino un’eccellente tollerabilità nei confronti delle soluzioni saline, possiedono una bassissima stabilità in termini di viscosità in condizioni non-elettrolitiche. Per ottenere un’adeguata stabilità della viscosità la concentrazione necessaria di elettroliti deve essere approssimativamente dell’1%, e quindi un po’ troppo alta per l’applicazione cosmetica. Come sostituto dei sali è stato utilizzato distearil dimetil ammonio cloruro (CASD), un tensioattivo cationico, con carica elettrica opposta all’SMT. La stabilità della viscosità è risultata così molto più efficace, anche utilizzando una concentrazione molto inferiore a quella richiesta per i sali. Il meccanismo di stabilizzazione del CASD è risultato essere diverso da quello dei sali normalmente utilizzati.
Uyama M., Ikuta K., Teshigawara T., et al. J. Oleo Sci. 2013, 62:9-16

di C.Marinello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here