Doypack profumati nel mercato indonesiano

I doypack rappresentano indubbiamente il prodotto del momento, coniugando praticità di utilizzo alla ricerca di nuove ‘forme cosmetiche’, desiderio del consumatore su scala worldwide, e alla ricerca di soluzioni sempre più eco-friendly che possano cavalcare i claim di ecosostenibilità.

In quest’ottica sul mercato indonesiano, il colosso Unilever attraverso il brand Citra Cantik ha lanciato una linea di doypack profumati con numerose varianti, che si distinguono dal punto di vista olfattivo per la presenza di profumazioni accattivanti e di sicuro appeal sul consumatore. A tal proposito è doveroso partire citando il prodotto Marine Collagen Raja Ampat, caratterizzato da un packaging blu intenso di sicuro impatto visivo, realizzato per giocare sulle indubbie bellezze presenti nell’arcipelago indonesiano, caratterizzata da spiagge uniche al mondo e barriere coralline magnifiche. Dal punto di vista olfattivo la profumazione è decisamente originale: realizzata attraverso un accordo marino floreale, con note iniziali di calone a dominare la composizione, in accordo con sentori agrumati di limone e accenni aromatici di cardamomo. Nella parte centrale del prodotto si possono osservare note floreali di fiori bianchi, con un delicato accordo mughetto e orchidea, a sostenere la testa della composizione. Sul fondo emergono note di legno patchouly e decisi toni ambrati, a modernizzare la creazione olfattiva.

Molto interessante è anche la variante Volcanic Clay, caratterizzata da un accordo agrumato e speziato decisamente intenso: la testa è affidata a sentori agrumati di mandarino e note the, abbinati alla parte mediana della creazione dove emergono note speziate di chiodi di garofano e noce moscata, prima del fondo della composizione rappresentato da un accordo ambra – legno sandalo che dona forza e persistenza alla profumazione, rendendola una variante decisamente apprezzata sul mercato indonesiano, grazie alla sua unicità e alle sue note sensuali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here