La scelta oculata delle materie prime da impiegare nello sviluppo di formulazioni sempre più all’avanguardia è fondamentale per determinare come si presenterà il prodotto cosmetico finito.

La selezione degli ingredienti botanici è solitamente basata su studi sperimentali preliminari e sulle informazioni riportate nella letteratura tecnica circa le caratteristiche fisicochimiche e microbiologiche, le concentrazioni d’uso e le incompatibilità di ciascun ingrediente.

La bacca brasiliana o bacca di jabuticaba (Plinia cauliflora) è un frutto originario del Brasile, che merita un’attenzione particolare per la sua applicazione come materia prima di origine botanica.

Ricco in composti fenolici, polisaccaridi, proteine, minerali, acidi organici e vitamine, il suo estratto è rinomato per l’attività antiossidante e per le capacità idratanti.

Anche nota come carruba peruviana, la gomma di tara è, invece, una gomma naturale, ottenuta dalla macinazione dell’endosperma dei semi di Caesalpinia spinosa.

Contiene galattomannano, responsabile dell’effetto filmogeno sulla pelle, un valido alleato nel potenziare la funzione barriera, prolungare gli effetti dei filtri solari e proteggere la cute dagli agenti esterni.

Lo studio

La formulazione di cosmetici dalle proprietà idratanti e filmogene per favorire il mantenimento della fisiologia cutanea è un’area che suscita costante interesse in ambito beauty.

Il presente lavoro, pubblicato su AAPS PharmSciTech, prende in esame lo sviluppo di una formula cosmetica contenente gomma di tara ed estratto di bacche brasiliane e ne valuta le proprietà fisicomeccaniche, filmogene e sensoriali.

Nello specifico, è stato allestito un preparato in gel a base di gomma di tara (F1) e addizionato col 2% di estratto glicolico di bacche brasiliane (F2).

Entrambi i campioni sono stati caratterizzati per quanto riguarda il profilo di spalmabilità e la sensorialità. È stato poi condotto uno studio clinico su dieci partecipanti, con l’obiettivo di indagare il microrilievo cutaneo, il contenuto d’acqua dello strato corneo, la perdita d’acqua transepidermica (TEWL) e le peculiarità morfologiche della pelle mediante microscopia confocale a riflettanza (RCM) prima e a due ore dall’applicazione del prodotto.

Le conclusioni

La formulazione contenente l’estratto di bacche brasiliane (F2) ha ridotto significativamente il lavoro del parametro di taglio, aspetto correlato alla migliore spalmabilità riscontrata nell’analisi sensoriale.

Lo studio clinico ha dimostrato che entrambi i preparati sono in grado di potenziare l’idratazione della pelle e ridurre la perdita d’acqua transepidermica (TEWL).

Per ambedue le formule, l’analisi per immagini RCM ha evidenziato il film visibile sulla superficie cutanea e una diminuzione della dimensione delle rugosità, oltre ad un incremento della riflettanza degli intercheratinociti e della riflettanza dello strato corneo.

I risultati soprariportati sono stati più pronunciati per la formulazione contenente l’estratto di bacche brasiliane (F2).

La gomma di tara nella formulazione in gel (F1) ha favorito la formazione e la visualizzazione di una rete polimerica sulla superficie dello strato corneo, vagliata dalle immagini ottenute tramite RCM.

D’altro canto, il preparato con aggiunto l’estratto di bacche brasiliane (F2) ha migliorato il microrilievo cutaneo, la struttura a nido d’ape dell’epidermide e la sua idratazione negli strati più profondi.

In conclusione, sono stati confermati i benefici di una formulazione cosmetica a base di ingredienti naturali con proprietà filmogene per la protezione e l’idratazione della pelle, esaminati mediante l’utilizzo di metodi innovativi.

Maia Campos, P.M.B.G., Kakuda, L. & Souza, C.R.F. Film-Forming, Moisturizing, and Sensory Properties of a Cosmetic Formulation Containing Tara Gum and Brazilian Berry Extracts. AAPS PharmSciTech 25, 71 (2024). https://doi.org/10.1208/s12249-024-02790-1

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here