Il Polo della Cosmesi entra nel Global Cosmetics Cluster Worldwide

Il Polo della Cosmesi entra ufficialmente nel Global Cosmetics Cluster – Worldwide beauty connections network, il primo network internazionale di cluster cosmetici di tutto il mondo. La rete attualmente è formata da 17 associazioni che rappresento l’intera catena del valore dell’industria della bellezza: estrazione di ingredienti, materie prime, formulazione, produzione, packaging primario e secondario, prodotti finiti, distribuzione e logistica, ingegneria/macchine utensili, linee di assemblaggio, test e analisi/controllo qualità, servizi, ricerca e formazione.

Un settore che è stato valutato 380,2 miliardi di dollari nel 2019 e si prevede che raggiungerà i 463,5 miliardi entro il 2027. La crescita del mercato dei cosmetici è dovuta all’aumentata consapevolezza dell’importanza della bellezza e del benessere nella popolazione femminile e all’attrattiva del settore per le donne imprenditrici e forza lavoro. Il mercato della bellezza è innovativo, dinamico e progressivo, contribuisce al miglioramento dello stile di vita, oltre ad essere assistito da un reddito pro capite in costante aumento nei paesi emergenti.

La nuova entità comprende realtà che rappresentano più di 3.800 aziende in cinque continenti. Il consiglio della nuova associazione è presieduto da Cosmetic Valley (Francia) come presidente, con Beauty Cluster (Spagna) come tesoriere e Canadian Cosmetics Cluster come segretario.

Il progetto nasce nel 2019 quando i suoi membri hanno deciso di formare un consiglio e comitati di lavoro per diventare un’organizzazione ufficiale, che ora è stata pienamente realizzata. Nel 2020 è stato costituito un primo partenariato a livello europeo, il Global Cosmetics Cluster-Europe, con il supporto del Programma COSME della Commissione Europea, nel quale il Polo della Cosmesi è già partner con l’incarico di leader nella comunicazione e nella promozione delle attività di internazionalizzazione a favore delle PMI europee (webinar, workshop nazionali e internazionali, trainging di formazione e missioni all’estero per sostenere le imprese nello sviluppo dell’export, nella nascita di nuove partnership in cinque Paesi-target: Usa, Messico, India, Sud Corea e Emirati Arabi).

Matteo Moretti

Lo scopo del nuovo meta cluster mondiale è aumentare la collaborazione internazionale per sviluppare rapporti commerciali e di ricerca creando opportunità di networking, aiutando così i suoi membri a crescere.

Si tratta di un nuovo importante passo sul cammino del riconoscimento di cluster cosmetico italiano per il quale il Polo sta lavorando da tempo con grande impegno – afferma il presidente del Polo Matteo Moretti –. La collaborazione a livello mondiale con realtà simili è fondamentale non solo per stabilire importanti relazioni internazionali sulla base delle quali realizzare progetti di ampio respiro con ricadute positive sul tessuto socio-economico dei propri Paesi d’origine, ma è anche un’occasione per apprendere buone pratiche e conoscere modelli vincenti. Non dimentichiamo che le attività del GCC hanno come obiettivo finale sostenere le aziende della filiera cosmetica aiutandole nel loro cammino di apertura a nuovi mercati per creare nuove occasioni di business. L’internazionalizzazione è la strada da imboccare soprattutto in questo momento storico di grandi sfide. Il Polo lo ha già fatto con convinzione, aderendo anche al GCC-Europe finanziato dall’UE e attraverso il quale accompagneremo le nostre aziende nella loro percorso di crescita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here