La piattaforma GARD™ technology

Genomica e machine learning possono essere utilizzate in modo sinergico per predire la capacità di una sostanza di divenire un sensibilizzante cutaneo, una applicazione che può essere molto utile in ambito cosmetico.

La piattaforma utilizza cellule come modello del sistema immunitario umano e le mette a contatto con diverse sostanze allergeniche per verificarne la reazioni. Il confronto con quanto accade in presenza di sostanza non dannose consente di tracciare un pathway e identificare anche dei biomarker genetici.

GARDskin è un saggio già sottoposto a peer-review e utile per la validazione ECVAM, oltre che approvato dalla Task Force europea Cosmetics Europe Skin Tolerance.

La piattaforma verrà presentata e spiegata nel dettaglio il  17 aprile, dalle 11 alle 12, con un webinar gratuito dedicato all’Europa. A questo link la possibilità di registrarsi: https://senzagen.com/event/genomics-and-machine-learning-all-you-need-to-know-about-the-gard-technology-for-in-vitro-sensitization-testing/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here