La storia del profumo a Venezia

Anna Messinis
Edizione lineadacqua

Un libro storico, con prefazione di Marco Vidal e introduzione di Fredercik Lauritzen, dove in una veste elegante e impreziosita di foto viene esaminata la relazione fra Venezia e l’arte profumatoria attraverso i secoli, fino ai giorni nostri. La disponibilità delle materie prime per la produzione di fragranze, saponi e cosmetici nel mercato veneziano non sarebbe esistita se non grazie al lavoro di scambi commerciali e diplomatici tra Venezia e i vari paesi europei e orientali. Tutto questo lavoro di ricerca durato oltre tre anni è stato possibile grazie alla tenacia dell’autrice Anna Messinis che ha consultato archivi storici al fine di catturare lo spirito e la verità in merito alla profumeria veneziana.
Nel primo capitolo si parla di materie prime animali, minerali e vegetali e il loro commercio nella storia di Venezia, i manuali, il loro costo e le conoscenze scientifiche legate a queste tipologie di materie prime.
Nel secondo capitolo vengono portati alla luce i trattati e le ricette, più o meno segrete, di unguenti e prodotti medicali e beauty. Infine, viene descritto l’uso delle fragranze durante il periodo della peste.
Nel terzo capitolo viene affrontata l’arte e il commercio nella profumeria dal XVI al XVIII secolo, i muschieri e i profumieri, gli speziali e i Saoneri.
Nell’ultimo capitolo viene descritta la profumeria e i suoi cambiamenti dal XIX al XX secolo, dalla bottega alla fabbrica, passando anche per le differenti tipologie di campagne pubblicitarie che si sono susseguite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here