Modellizzazione aggregata dell’esposizione della vitamina A da prodotti cosmetici

Gli esseri umani sono esposti alla vitamina A attraverso alimenti, integratori alimentari e prodotti cosmetici. Per estrapolare i dati è stato sviluppato un modello probabilistico di esposizione aggregata alla distribuzione dell’esposizione alla vitamina A (equivalente al retinolo) nelle donne in pre/post-menopausa e in menopausa in popolazioni europee e statunitensi.

Sono stati utilizzati i dati provenienti da grandi sondaggi dietetici, insieme a scenari realistici ed estremi di utilizzo dei prodotti cosmetici (compresi i dati di occorrenza per la presenza di vitamina A in 17 prodotti cosmetici).

Risultati delle estensioni di esposizione assorbite sono stati espressi in μ/kg di peso corporeo/giorno incorporando i dati sulla biodisponibilità cutanea e orale.

Le esposizioni aggregate medie e al 95° percentile (P95) sono risultate inferiori al limite di assunzione superiore tollerabile dell’UE (3000 μg/giorno; dose di esposizione interna (IED) 45 μg/kg/giorno), fornendo potenziali garanzie di sicurezza.

La principale fonte di esposizione alla vitamina A è risultata essere la dieta, con i cosmetici che contribuiscono solo in piccola parte dell’esposizione totale (2-5% a P95). In aggiunta, per fornire una valutazione realistica dell’esposizione totale alla vitamina A, questo lavoro fornisce un caso di studio su come affrontare future domande complesse sull’esposizione aggregata.

Food and Chemical Toxicology (2019), 131, 110549

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here