‘Nanoscienza verde’: dall’estrazione alla nanoformulazione

Negli ultimi anni, l’utilizzo delle nanotecnologie ha rivoluzionato molti settori biotecnologici, dalla bioingegneria alla medicina, passando per il settore alimentare e cosmetico. Tuttavia, la loro applicazione clinica e industriale è stata per diverso tempo sotto i riflettori a causa del loro rischio per la sicurezza e possibili relativi effetti collaterali.

Di conseguenza, la Green Nanoscience/Nanotechnology rappresenta una strategia in grado di essere efficace nel prevenire qualsiasi nanotossicità associata, attraverso l’implementazione di processi sostenibili durante l’intero ciclo di vita della nanoformulazione. Nonostante il successo ottenuto nell’ambito delle nanoparticelle inorganiche, il concetto verde per l’elaborazione di nanoparticelle organiche è ancora agli inizi; questo, parallelamente al fatto che le nanoparticelle organiche sono quelle più comunemente utilizzate in biomedicina, sottolinea la necessità di implementare specifici principi verdi per la loro elaborazione.

In questa recensione, i ricercatori analizzano e discutono le possibili prospettive verdi per la corretta progettazione di nanoparticelle organiche nell’ambito della Green Nanoscience: dall’estrazione di nanomateriali e composti attivi alla loro nanoformulazione finale.

Biotechnol Adv; 46:107657 (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here