Peptidi anti-aging sono clinicamente testati?

I peptidi che stimolano la sintesi della matrice extracellulare sono ora comunemente usati nella produzione di cosmetici anti-invecchiamento; tuttavia, permane ancora molta incertezza circa la metodologia della loro valutazione clinica.

Lo scopo dello studio era quello di rivedere la letteratura per i disegni di studi clinici che valutano l’efficacia di questi peptidi. Gli autori hanno cercato sistematicamente pubblicazioni indicizzate su PubMed, Scope e Web of Science, secondo il protocollo PRISMA. Complessivamente sono stati identificati 12 studi scientifici che riportavano i risultati di 15 studi indipendenti. Di questi 15 studi, solo 6 hanno usato un controllo placebo. Il doppio accecamento è stato applicato in 5 dei 15 studi, inoltre 9 studi erano basati su popolazioni di sole donne. Per la valutazione delle prestazioni del prodotto, la maggior parte degli studi (10 su 15) ha utilizzato metodi basati su immagini. Dal presente lavoro si può dedurre che la letteratura sull’argomento è scarna e gli studi effettuati finora hanno molti limiti metodologici. La maggior parte degli esperimenti clinici finora condotti sono risultati non in doppio cieco e non utilizzavano il controllo del placebo. C’è bisogno di studi clinici meglio pianificati e controllati in questo settore.

Australas J Dermatol 2019 Apr 2. doi: 10.1111/ajd.13036

di C. Lacapra e S. Rum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here